slideshow 16 slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4 slideshow 5 slideshow 6 slideshow 7 slideshow 8 slideshow 0 slideshow 9 slideshow 10 slideshow 11 slideshow 12 slideshow 13 slideshow 14 slideshow 15

La Chimica & L'Industria - Mostra Rivista

Anno 2018, Numero 3
Torna al Catalogo

Per accedere ai numeri on line sfogliabili, clicca qui

 

Scarica il numero intero

accesso riservato ai soci

Editoriale

QUALI I MESSAGGI DEL REACH PER NOI ACCADEMICI DOPO 11 ANNI?

di FERRUCCIO TRIFIRÒ

accesso libero

Sommario

accesso libero

Chimica & Nanotecnologie

L’UTILIZZO DELLE NANOSTRUTTURE DI CARBONIO NEL FOTOVOLTAICO IBRIDO DI TERZA GENERAZIONE

di TERESA GATTI, ENZO MENNA

Con questo articolo ci proponiamo di fornire una visione generale dei molti vantaggi risultanti dall’utilizzo di nanostrutture di carbonio in dispositivi fotovoltaici ibridi di ultima generazione (celle solari a colorante e a perovskite). Questi nanomateriali offrono interessanti prospettive per migliorare la stabilità e la scalabilità e per abbassare i costi di produzione di queste tecnologie, accelerandone l’ingresso nel mercato.

accesso riservato ai soci

Chimica & Nanotecnologie

NANOMATERIALI PER LO SVILUPPO DI SENSORI ELETTROCHIMICI

di DOMENICA TONELLI

Vengono descritti alcuni sensori elettrochimici, fabbricati nel Dipartimento di Chimica Industriale, al fine di evidenziare le potenzialità delle nanotecnologie in campo sensoristico. La tecnica usata per la modifica dei substrati conduttori è la deposizione elettrochimica. In particolare i nanomateriali sfruttati per lo sviluppo dei sensori sono polimeri conduttori o a stampo molecolare, nanoparticelle di argento ed un composito a base di nanotubi di carbonio e ossido di grafene. Le applicazioni riportate riguardano il settore alimentare.

accesso riservato ai soci

Chimica & Nanotecnologie

MICROREATTORI E BIOCATALISI: COME MINIMIZZARE IL DIVARIO TRA RICERCA ACCADEMICA E INDUSTRIA

di MARTINA LETIZIA CONTENTE, LUCIA TAMBORINI

Negli ultimi due decenni, la tecnologia dei microreattori ha cambiato il paradigma nella sintesi organica sia su scala di laboratorio che di produzione e sta recentemente ricevendo sempre maggiore attenzione anche nel campo della biocatalisi. Grazie ai vantaggi dei microreattori, quali il rapido e accurato trasferimento di massa e di calore, i piccoli volumi di reazione e i brevi percorsi di diffusione, è possibile selezionare in modo più rapido ed economico i substrati e le condizioni di reazione e sviluppare dei metodi di immobilizzazione adeguati per l’uso di biocatalizzatori in continuo.

accesso riservato ai soci

Chimica & Nanotecnologie

LE NANOTECNOLOGIE IN AIUTO DELL’ORGANIZZAZIONE PER LA DISTRUZIONE DELLE ARMI CHIMICHE, MA ANCHE SOTTO CONTROLLO PER LA TOSSICITÀ

di FERRUCCIO TRIFIRÒ

Sono riportati i risultati di alcuni utilizzi delle nanoparticelle in aiuto dell’Organizzazione per la Distruzione delle Armi Chimiche, come la messa a punto di un metodo di estrazione di tracce di armi chimiche da campioni off-site, di sensori per sostanze tossiche ultra sensibili, di nuovi prodotti per la decontaminazione da armi chimiche e di antidoti contro l’avvelenamento da fosgene. Inoltre si è discusso se sia necessario includere le nanoparticelle fra le attuali armi chimiche o biologiche a causa della loro tossicità.

accesso riservato ai soci

Chimica & Brevetti

IL BREVETTO UNITARIO: QUALE OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE?

di MASSIMO BARBIERI

Viene presentato uno studio comparativo sul brevetto europeo con effetto unitario. Si tratta di un sistema alternativo per la tutela delle invenzioni in Europa che si affiancherà all’attuale sistema di convalide nazionali. Il brevetto europeo con effetto unitario non sarà più un fascio di brevetti nazionali ma un unico titolo valido negli Stati che avranno ratificato l’accordo sul tribunale unificato.

accesso libero

Chimica & Analitica

MATERIALI ADSORBENTI PER LA RIMEDIAZIONE DI ACQUE

di TATIANA CHENET, LUISA PASTI

I contaminanti emergenti vengono continuamente immessi nei sistemi idrici a causa del loro vasto impiego. Lo scopo di questo lavoro è quello di studiare la capacità di adsorbimento di materiali micro e mesoporosi nei confronti di composti organici in soluzione acquosa. I risultati sperimentali hanno dimostrato che le zeoliti sono adsorbenti selettivi per i contaminanti organici.

accesso riservato ai soci

Chimica & Analitica

AMMINE BIOGENE NEI VINI

di LUCA RIVOIRA

In questo lavoro sono stati sviluppati nuovi approcci analitici per la determinazione delle ammine biogene nei vini tramite derivatizzazione con naftalene-2,3-dicarbossialdeide e dabsyl-cloruro, e analisi HPLC-fluorescenza e HPLC-spettroscopia a lenti termiche. È stato inoltre proposto un metodo di screening rapido basato sulla transglutaminazione delle ammine e sulla reazione di Berthelot.

accesso riservato ai soci

Chimica & Analitica

TEST MULTIANALITA COLORIMETRICI A FLUSSO LATERALE

di FABIO DI NARDO

I saggi immunochimici a flusso laterale (LFIAs) rappresentano una delle tecniche di spicco per applicazioni di tipo “point-of-need” test. Tuttavia, i LFIA tradizionali consentono di rivelare un singolo analita alla volta. La nuova frontiera dei LFIAs è rappresentata dalla possibilità di effettuare analisi multianalita. In tale ambito, l’utilizzo di colloidi di metalli nobili, caratterizzati da colori differenti, consente di semplificare la valutazione dei risultati.

accesso riservato ai soci

Chimica & Analitica

DLLME PER L’ESTRAZIONE DI BDZ

di MAURIZIO PIERGIOVANNI, ACHILLE CAPPIELLO, GIORGIO FAMIGLINI, VERONICA TERMOPOLI, PIERANGELA PALMA

È stato sviluppato un protocollo DLLME (Dispersive Liquid Micro Liquid Extraction) per la determinazione di 8 benzodiazepine (BDZ) in bevande. Sono stati ottimizzati volume e tipo dei solventi, forza ionica e uso di ultrasuoni ed il protocollo è stato validato ICH. I recuperi ottenuti di 14,30%-103,28% sono comparabili con la MEPS (Micro Extraction by Packed Sorbents) di 20,90%-101,88%.

accesso riservato ai soci

Chimica & Analitica

LC-EI-MS: UN NUOVO APPROCCIO STRUMENTALE

di VERONICA TERMOPOLI, GIORGIO FAMIGLINI, PIERANGELA PALMA, MAURIZIO PIERGIOVANNI, ACHILLE CAPPIELLO

In questo lavoro viene presentato un nuovo strumento, chiamato Liquid-EI (LEI), capace di interfacciare efficacemente la cromatografia liquida (LC) con la spettrometria di massa a ionizzazione elettronica (MS). L’interfaccia LEI è completamente indipendente e può essere adattata ad ogni sistema GC-MS per una rapida conversione ad LC-MS. Il suo funzionamento verrà di seguito descritto.

accesso riservato ai soci

Pagine di storia

FRANCESCO SELMI, SCIENZIATO ALIENO DAGLI APPLAUSI

di MARCO TADDIA

Sono trascorsi poco più di due secoli dalla nascita del chimico-tossicologo Francesco Selmi e Vignola, la cittadina emiliana che gli diede i natali, l’ha celebrato con un ciclo di manifestazioni. Qui lo ricordiamo non solo come scienziato e patriota ma anche per il suo impegno a favore dell’istruzione popolare.

accesso riservato ai soci

Dalla letteratura

di A CURA DI SILVIA CAUTERUCCIO E MONICA CIVERA

accesso riservato ai soci

La chimica allo specchio

LA STORIA INFINITA DEI NEONICOTINOIDI

di CLAUDIO DELLA VOLPE

accesso riservato ai soci

Torna al Catalogo

Copyright © 2012 Società Chimica Italiana. All Rights Reserved.